home

IN PRODUZIONE

GILGAMESH
Laboratorio di creazione del nuovo spettacolo ispirato alle vicende del più antico poema eroico della storia: “Gilgamesh”; lo spettacolo, che rappresenta una summa delle esperienze artistiche del gruppo, inglobando il teatro di strada con quello di figura, l’epica e l’acrobatica, la musica e il fuoco, sarà Pronto per l’estate.

Con Gilgamesh, almeno millecinquecento anni prima di Omero, si manifesta la figura dell’eroe nella letteratura, una volta per sempre.
Egli è il primo personaggio, la prima voce di singolo che ci parla. Egli affronta l’impresa di là da ogni impresa: la conquista dell’immortalità. Tutti gli episodi di questa epopea, che costituiscono i passaggi fondamentali della rappresentazione – i viaggi, gli scontri, le seduzioni, gli inni, i lamenti - rimangono un modello per ogni letteratura. Ogni volta che qualcosa di simile ci viene raccontato, sentiamo dall’oscurità la voce di Gilgamesh, il re che conosceva i paesi del mondo.

Gilgamesh è uno spettacolo teatrale in cui confluiscono elementi di teatro di narrazione appartenenti alla tradizione siciliana, elementi di teatro di figura (marionette, grandi pupazzi, ombre) ed elementi di teatro di strada (trampoli, giocolerie). Il testo è frutto di una libera elaborazione basata sulle principali fonti che ci tramandano l’epopea, integrata con la ricerca di suoni e musiche, eseguite anche dal vivo, appartenenti alla tradizione mediterranea e a quella mediorientale. La regia è di Giovanni Calcagno.

Egli era saggio: vide misteri e conobbe cose segrete: un
racconto ci portò dei giorni prima del diluvio. Fece un lungo
viaggio, fu esausto,consunto dalla fatica; quando ritornò, su
una pietra l’intera storia incise
.

     

    STORIA MITI E LIGGENDI DI SICILIA
    Si tratta di uno spettacolo di narrazione e teatrodanza; un cunto in siciliano, con parti in italiano, musicato con lyra, cytola, gaita, pifferi, tammorre e percussioni, chitarra e fisarmonica, intervallato da quadri spettacolari di trampoleria acrobatica e suggestive coreografie di fuoco.



    Dal mito di Efesto, dio del fuoco, a quello del ciclope Polifemo, e del suo incontro con Ulisse narrato nell’Odissea, e nel dramma satiresco di Euripide, fino alla leggenda medievale di Mata e Grifone, sull’incontro tra la cultura araba e quella bizantina nell’alto medioevo siciliano. La storia della Sicilia e della sua cultura attraverso i suoi miti fondativi. Lo spettacolo è messo in scena da un gruppo di 7 attori – musici – saltimbanchi.